Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

La solidarité n’est pas un délit : Soirée de soutien à Mimmo Lucano

Samedi 26 février à 17h, au Théâtre de l’Echangeur à Bagnolet, se tiendra une soirée de soutien à Mimmo Lucano à l’occasion de la sortie du livre Terre d’humanité/un chœur pour Mimmo.

Ça sera l’occasion pour faire le point de l’actualité des luttes liées à Mimmo et Riace et pour participer à un moment de la bataille avec les armes de l’art, de la pensée et du sensible.

Edwy Plenel qui a préfacé le recueil des 40 auteurs et 20 graphistes, ouvrira ce rassemblement organisé par le collectif “Liberté pour Mimmo”.

Un collectif d’artistes dont Régis Hébette et Bernard Bloch présentera une mise en espace et en musique de certains des 40 textes.

Puis, le débat sera ouvert entre les auteurs, le public, les associations et collectifs présents, précédé des interventions de Falmares, Philippe Malone et Marie-José Mondzain.

Pour réserver cet ouvrage exceptionnel, souscrivez (10 euros) : https://nc.lapopinc.net/s/RZa5AAfAgNRHbn9

Rencontre avec Ibrahima Lo : “Pane e acqua. Du Sénégal à l’Italie via la Lybie”

[INVITATION] Rencontre organisée par Mediterranea Saving Humans Paris et ANPI Parigi

Quand : Samedi 12 Mars à 18h30

Où: 20 rue des Vinaigriers – 75010 Paris

en ligne (lien de connexion plus en bas)*

Présentation du livre d’Ibrahima Lo :

Pane e acqua. Du Sénégal à l’Italie via la Lybie

Avec la participation de :

Ibrahima Lo, écrivain. Arrivé en Italie depuis quelques années, parti du Sénégal, il a traversé la Méditerranée après avoir survécu aux camps libyens
et au naufrage du bateau sur lequel il voyageait. On aura l’occasion d’écouter son histoire grâce à la présentation de son livre : « Pane e acqua. Dal Senegal all’Italia passando per la Libia » ( «Pain et eau. Du Sénégal à l’Italie en passant par la Lybie »)

Iasonas Apostolopoulos, membre du #MareJonio, bateau de Mediterranea Saving Humans, qui, par son expérience personnelle, pourra partager avec nous les détails des missions en mer de Mediterranea

• L’équipe au sol de Mediterranea Saving Humans Paris


Mediterranea Saving Humans avec ses équipes de terre et de mer, poursuit une action d’obéissance civile, du côté des normes constitutionnelles et internationales, de la loi de la mer et des droits de l’homme. La contribution de toutes et tous est nécessaire pour continuer ce voyage vers un avenir plus juste. Nous vous attendons nombreuxses, pour en savoir plus et participer au réseau de solidarité ! (Flyer : Graphisme @10brane)

*lien de connexion :

Topic: MED PARIS evento con ANPI
Time: Mar 12, 2022 15:00 Paris

Join Zoom Meeting
https://us02web.zoom.us/j/89971244338?pwd=cTRuWVJhQzZJTTJySVFlOXJNeFJyZz09

Meeting ID: 899 7124 4338
Passcode: 739707

Giornata della Memoria – “Il giardino dei Finzi Contini”

In occasione della Giornata della Memoria 2022, la sezione Anpi Parigi « Carlo e Nello Rosselli » vi dà appuntamento domenica 30 gennaio 2022 con la proiezione del film: “Il giardino dei Finzi Contini” di Vittorio De Sica, con Lino Capolicchio et Dominique Sanda (1970), 90′, ispirato liberamente all’omonimo romanzo di Giorgio Bassani.

Introduce : Prof. Giuseppe Gargiulo (Université Paris Nanterre)

L’appuntamento è domenica 30 gennaio, a partire dalle 17:30
chez Les Garibaldiens | 20 rue des Vinaigriers, Paris 10

Per informazioni:
anpi.francia@gmail.com

Siamo antifascisti

“Siamo antifascisti non tanto e non solo perché siamo contro quel complesso di fenomeni che chiamiamo fascismo, ma perché siamo per qualche cosa che il fascismo nega ed offende, e violentemente impedisce di conseguire. Siamo antifascisti perché in questa epoca di feroce oppressione di classe e di oscuramento dei valori umani, ci ostiniamo a volere una società libera e giusta, una società umana che distrugga le divisioni di classe e di razza e metta la ricchezza, accentrata nelle mani di pochi, al servizio di tutti. Siamo antifascisti perché nell’uomo riconosciamo il valore supremo, la ragione e la misura di tutte le cose, e non tolleriamo che lo si umilii a strumento di Stati, di Chiese, di sette, fosse pure allo scopo di farlo un giorno più ricco e felice. Siamo antifascisti perché la nostra patria non si misura a frontiere e cannoni, ma coincide col nostro mondo morale e con la patria di tutti gli uomini liberi”.

Carlo Rosselli, estratto dell’editoriale di presentazione del settimanale “Giustizia e Libertà”, stampato a Parigi il 18 maggio 1934.

Nella foto: omaggio a Carlo e Nello Rosselli al cimitero Père Lachaise, 6 giugno 2021.

25 aprile 2021 on line

Per seguire la diretta basta cliccare sulla foto in alto.

Per ascoltare la puntata del 25 aprile 2021 di Radio Aligre Cappuccino FM 93.1 dedicata alla Festa della Liberazione italiana, di seguito il podcast della trasmissione con l’intervista alla Presidente dell’ANPI Parigi, Paola Vallatta, disponibile dal minuto 53’06” :

Radio Aligre Cappuccino, 25 aprile 2021

25 aprile 2020 Un’invasione di memoria

Di seguito il messaggio del Direttivo della Sezione in occasione della festa della Liberazione 2020:

Care Compagne e cari Compagni,
La ricorrenza della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo quest’anno trova tutti gli italiani, nel nostro Paese e nel mondo, confinati nelle case per l’emergenza COVID-19. La difesa della democrazia è un impegno che ogni antifascista ha ben presente e fa parte delle convinzioni personali che ognuno di noi ha e che guidano ed influiscono la vita quotidiana insieme agli affetti familiari ed amicali, alle proprie tendenze politiche, culturali, religiose, esperienze lavorative, ricordi… tutte cose forse ovvie sulle quali, forse mai come in questo periodo, ci ripensiamo e ci riflettiamo più intensamente, anche per le incertezze e le paure che balenano nelle nostre teste in merito all’immediato futuro. Per noi quindi, la Liberazione e quello che rappresenta in termini di sacrifici e di progresso e promozione sociale, è importante sempre, tutti i giorni. Anche perché tutti i giorni ci sono tentativi ed azioni, in tutto il mondo, di cancellare, ripudiare, reinterpretare e realizzare nel presente, quanto è scolpito nella Storia dell’uomo nel corso dei secoli e, in particolare, nell’ultimo. Questa mancanza di memoria e di conoscenza, con l’epidemia contro cui tutti stiamo lottando, rischia di aggravarsi: in Italia il virus ha spazzato via, in solitudine, lontane dai propri familiari ed amici, molte di quelle persone che avevano vissuto e partecipato attivamente a quei fatti che la Festa della Liberazione vuole celebrare. Per questo motivo vogliamo segnalarvi il volume “Noi Partigiani”, curato da Gad Lerner e Laura Gnocchi, con la prefazione di Carla Nespolo, Presidente nazionale ANPI, nel quale troverete le testimonianze ed i ricordi di tanti partigiani e partigiane.

Senza voler cadere nella retorica, spesso nauseante, dell’emergenza coronavirus, anche oggi abbiamo dei nuovi Partigiane e Partigiani: sono le persone che lavorano nel comparto sanitario, dai medici al personale infermieristico e tutti coloro che, per mansioni varie, sono in prima linea in questa lotta, sacrificando le loro vite e operano quotidianamente con la preoccupazione per le persone che curano e la paura per la salute dei propri familiari che potrebbero essere coinvolti nella pandemia… le stesse preoccupazioni dei Resistenti di 75 anni. Avevamo in programma un evento da realizzare a Parigi: celebrare il 25 aprile, con la Chorale Populaire de Paris, in una serata presso la sala della Bourse du Travail (annexe Varlin) ma, naturalmente, non sarà possibile. Abbiamo quindi accolto l’appello dell’ANPI nazionale ad unirci virtualmente a tutti gli Antifascisiti con l’iniziativa #bellaciaoinognicasa: il 25 aprile alle ore 15, l’ora in cui ogni anno parte a Milano il grande corteo nazionale, invitiamo tutti ad esporre dalle finestre, dai balconi il tricolore e ad intonare Bella ciao, anche a Parigi e nelle città in cui vivete. Prima di questo appuntamento potremo vederci, sempre sabato 25 aprile alle 14.30, per un saluto e, alle 15, cantare insieme “Bella Ciao” sulla piattaforma meeting di Zoom (il link zoom può essere richiesto a anpi.francia@gmail.com).

Con l’occasione, ringraziamo chi ha partecipato alla Giornata del Tesseramento del 23 febbraio (appena in tempo prima dell’emergenza): sono stati molti, Compagne e Compagni, che hanno scelto di aderire alla nostra Sezione “Carlo e Nello Rosselli”. Quella del 2020 è un’adesione importante, sia per la ricorrenza del 75° Anniversario della Liberazione e sia per le particolarità del periodo che stiamo vivendo. Ricordiamo che è possibile aderire anche da remoto, compilando la scheda allegata e disponendo un bonifico della quota di adesione: Nella scheda troverete le quote di adesione e le coordinate bancarie del conto corrente “ANPI-PARIGI”. La tessera vi verrà spedita per posta al vostro indirizzo.

Un abbraccio, senza guanti e mascherina e, con l’auspicio di poterci rivedere presto, saluti RESISTENTI a tutt*!!

Giornata del tesseramento

Il 23 febbraio 2020, in concomitanza con le giornate nazionali del tesseramento, l’ANPI Parigi ha incontrato iscritti e simpatizzanti in sede (Les Garibaldiens, 20, rue des Vinaigriers 75010, Paris) per aderire o rinnovare il proprio tesseramento all’associazione. Il pomeriggio è stato allietato da tante chiacchiere tra vecchi e nuovi aderenti, e da una merenda condivisa. Hanno partecipato all’incontro circa una trentina di persone. Qui di seguito qualche foto dell’evento e un link ad una delle canzoni che hanno costituito la colonna sonora del pomeriggio :

https://www.youtube.com/watch?v=XrCfvRnJ67U